GinecologiaNews.net


News

WHI: l'uso continuativo di FANS associato a riduzione del rischio di morte per cancro colorettale nelle donne in postmenopausa

Secondo i dati dello studio Women's Health Initiative ( WHI ), l'uso regolare a lungo termine dei farmaci antinfiammatori non-steroidei ( FANS ) Ŕ associato a una significativa riduzione del rischio di mortalitÓ per tumore del colon e del retto nelle donne in postmenopausa.

Nelle partecipanti allo studio WHI, che avevano riferito di aver fatto un uso continuato di FANS ( basale ) a 3 anni Ŕ stata osservata una riduzione del 28% del rischio di mortalitÓ per tumore del colon-retto rispetto alle donne che non avevano fatto uso regolare di FANS.

Il beneficio in termini di riduzione della mortalitÓ Ŕ risultato aumentato del 36% nelle donne che avevano assunto FANS regolarmente per almeno 10 anni.

Il dosaggio dei FANS non ha influenzato il rischio di mortalitÓ, ad eccezione nel sottogruppo di donne che avevano riferito di prendere pi¨ di 325 mg di Acido Acetilsalicilico ( Aspirina ) al giorno.

Le partecipanti hanno fornito informazioni compilando dei questionari. Alla fine del 2010, i ricercatori hanno accumulato dati sugli esiti relativi a 115.400 donne che avevano partecipato allo studio WHI e alla sua estensione.

Durante un follow-up medio di 11 anni, 2.119 partecipanti hanno sviluppato un tumore del colon e del retto; delle 15.608 decedute durante il periodo osservazionale, 432 sono morte per tumore intestinale.

Tra le donne che avevano riferito di far uso di farmaci antinfiammatori al basale, meno della metÓ ha riferito di continuare a usarli 3 anni dopo. Circa il 20% delle utilizzatrici di FANS avevano impiegato uno o pi¨ farmaci della classe per almeno 10 anni, e il 10% ha riferito di averne fatto un uso continuato per 15 anni o pi¨.

Le donne che hanno assunto farmaci antinfiammatori per meno di tre anni non hanno mostrato alcun beneficio in termini di riduzione del rischio di cancro colorettale.

L'uso continuativo di FANS per 3-6 anni Ŕ risultato associato a una riduzione del 18% nel rischio di mortalitÓ dovuta al cancro del colon-retto, rispetto al non uso.
Il beneficio Ŕ cresciuto fino al 25% tra le partecipanti che hanno riferito di aver usato regolarmente i farmaci antinfiammatori non-steroidei per 6 anni o pi¨.
Tuttavia, nessuno di questi valori Ŕ risultato statisticamente significativo. ( XagenaNews2011 )

Fonte: American Association for Cancer Research's Frontiers - Cancer Prevention Research Meeting, 2011