GinecologiaNews.net


News

Donne in post-menopausa: patologie coronariche con terapia estrogenica e progestinica

La terapia con estrogeni pi¨ progestinici aumenta il rischio per le patologie coronariche in donne in post-menopausa. Tuttavia, questo aumento del rischio potrebbe essere limitato ai primi anni di utilizzo e per le donne che iniziano la terapia tardivamente dopo la menopausa.

Si Ŕ voluto valutare il rischio di insorgenza di patologie coronariche per effetto di una terapia continuativa di estrogeni associati a progestinici stratificata per rischio negli anni e tempo dall'inizio della menopausa.

E' stato svolto uno studio randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo utilizzando dati raccolti in 40 centri clinici statunitensi.

Sono state incluse nello studio16.608 donne in post-menopausa con utero intatto dal 1993 al 1998 a cui sono stati somministrati estrogeni equini coniugati ( 0.625 mg/die ), pi¨ medrossiprogesterone acetato ( 2.5 mg/die) o placebo. Il periodo medio di follow-up Ŕ stato di 5.6 anni.

E' stato valutato l'hazard ratio aggiustato per adesione e la curva di sopravvivenza senza malattia coronarica stimati attraverso probabilitÓ inversa.

Rispetto al non uso della terapia ormonale, l'hazard ratio per l'uso continuo della terapia con estrogeno pi¨ progestinico Ŕ stato 2.36 per i primi 2 anni e 1.69 per i primi 8 anni. Per le donne entro i 10 anni dopo la menopausa, l'hazard ratio Ŕ stato 1.29 per i primi 2 anni e 0.64 per i primi 8 anni, e le curve di sopravvivenza senza malattia coronarica per uso continuo di estrogeno pi¨ progestinico e nessun uso si posiziona intorno ai 6 anni.

Un limite di quest'analisi Ŕ rappresentato dall'impossibilitÓ di poter essere completamente aggiustata per fattori di aderenza e di rischio di malattia coronarica. Le dimensioni del campione per alcune analisi dei sottogruppi erano troppo ridotte.

In conclusione non Ŕ possibile fornire alcun dato certo sulla diminuzione del rischio di malattia coronarica nei primi 2 anni di trattamento con estrogeni pi¨ progestinici, anche in donne che hanno iniziato la terapia entro 10 anni dopo la menopausa. Si Ŕ manifestato un possibile effetto cardioprotettivo in quelle donne che hanno iniziato la terapia pi¨ vicino alla menopausa solo dopo 6 anni di utilizzo. ( XagenaNews2010 )

Toh S et al, Annals of Internal Medicine 2010; 152: 211-217